Vigneto

Svizzera tedesca

Pinot Noir e Müller Thurgau alla ribalta

Con il termine Svizzera orientale (o tedesca) si intende l’insieme di diciassette cantoni viticoli della Svizzera tedesca, i cui vigneti si situano in tre regioni: la regione occidentale con Basilea e Argovia, la regione centrale con Zurigo, Sciaffusa e Turgovia e la regione orientale con i Cantoni Grigioni e San Gallo.

Qui dominano i vitigni rossi. Un quarto dei vigneti è piantato a Pinot Nero (localmente chiamato Blauburgunder) che produce stupefacenti vini rossi dalle molte sfaccettature. I vitigni bianchi, tra i quali predomina il Müller-Thurgau, che in Svizzera è ancora chiamato Riesling X Sylvaner, non coprono che il 25% della superficie viticola. Tra le specialità della Svizzera tedesca, sono da menzionare anche il Räuschling, il Gewurztraminer e il Pinot Grigio. 

Viste le condizioni climatiche piuttosto settentrionali che regnano nella Svizzera tedesca, il numero di vitigni che arrivano a maturità resta limitato. Ci sono, fortunatamente, altri fattori che creano dei microclimi favorevoli alla vigna, quali laghi, fiumi, il fohn, ma anche l’esposizione favorevole dei vigneti. Le precipitazioni variano considerabilmente da una zona all’altra e i rischi di gelate primaverili o autunnali sono molto elevati.

Informazioni chiave

Superficie:
2'852 ha
(19%)
Provenienza: OFS 2013
Superficie bianco:
873 ha
(31% ST)
Superficie rosso:
1'879 ha
(69% ST)
Produttori:
+/- 290
Uve:
60 +
Sottoregioni:
-
Zurigo
610 ha
Schaffausen
482 ha
Grigioni
422 ha
Aargau
391 ha
Thurgau
257 ha
Sankt Gallen
216 ha
Altro
227 ha