Notizie

Dei risultati incoraggianti per i vini svizzeri

Sorgente /
Swiss Wine Promotion
Rapport OSMV 2020

Dei risultati incoraggianti per i vini svizzeri, ma che non dovrebbero far dimenticare la situazione molto critica della viticoltura svizzera di fronte a questa pandemia di COVID-19.

La quota di mercato dei vini svizzeri nel 2020 è in aumento malgrado un abbassamento globale del consumo dovuto principalmente alla pandemia COVID. L’Interprofessione della vite e del vino svizzeri prende atto con interesse di questa evoluzione, ma rimane molto preoccupata dalla situazione economica delle aziende viticole svizzere che si degrada nel contesto attuale.

Nel 2020, le vendite di vino svizzero presso otto grandi distributori sono aumentate (+13.6%) e i prezzi sono rimasti sostanzialmente stabili (-0.3%). La quota di mercato (in volume) dei vini svizzeri nella grande distribuzione si attesta al 28.1%. Ciò rappresenta +0.6% rispetto al 2019.  Secondo il rapporto «Anno viticolo 2020» allestito dall’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG), il consumo globale di vini svizzeri, considerati tutti i canali di distribuzione, registra un aumento di +0.4%.

 

Rapporto OSMV «Mercato svizzero dei vini 2020»

Il rapporto dell’Osservatorio svizzero del mercato dei vini (OSMV) si focalizza sulle vendite di vino nella grande distribuzione in Svizzera.

I dati di vendita dei vini svizzeri presso Coop, Denner, Manor, Globus, Migros, Spar, Volg e Landi rappresentano il 30.6% del consumo di vini svizzeri calcolato dall’UFAG.

L’aumento delle vendite di vino svizzero nella grande distribuzione concerne sia i vini bianchi (+13.5%) che i rossi (+13.7%) e i rosati (+14.0%). L’anno 2020, caratterizzato dalle restrizioni connesse alla COVID, ha incentivato gli acquisti di vino da parte dei consumatori presso gli otto grandi distributori analizzati.

Più in dettaglio, si osserva che le vendite dei vini DOC (Denominazione di Origine Controllata) svizzeri (+12.7%) e dei vini con Indicazione Geografica Tipica (+20.0%) hanno registrato una crescita più forte. L’insieme delle regioni viticole svizzere beneficia di questo aumento delle vendite nella grande distribuzione.

Infine, in ottica comparativa, le vendite di vini esteri nella grande distribuzione sono aumentate di +11.2%, così come il loro prezzo di +1.9%.

 

Rapporto dell’Ufficio Federale dell’Agricoltura «Anno viticolo 2020»

Nonostante il forte calo del consumo (considerati tutti i canali di distribuzione) registrato nel 2020, i vini svizzeri se la cavano bene e guadagnano quote di mercato, registrando un aumento pari a 0.7% e posizionandosi al 37.7% (tenendo conto del declassamento di 7.1 milioni di litri DOC svizzeri). Malgrado la situazione congiunturale sfavorevole dovuta alla crisi sanitaria, la filiera vinicola svizzera ha conquistato ogni anno delle quote di mercato dal 2017.

 

Un settore viticolo preoccupato

L’Interprofessione della vite e del vino svizzeri prende atto con interesse di questa evoluzione e sottolinea l’assoluta necessità di continuare a guadagnare delle quote di mercato e di consolidare il posizionamento dei vini svizzeri grazie alle azioni di Swiss Wine Promotion. Questi buoni risultati non devono nascondere una situazione sempre molto preoccupante per gli attori del settore vitivinicolo svizzero. La chiusura parziale del settore della gastronomia e l’annullamento dei grandi eventi hanno ampiamente penalizzato il consumo di vino svizzero, nonostante un potenziamento della promozione.

Il settore vitivinicolo svizzero sta attraversando una situazione molto preoccupante che necessita maggiore sostegno e riconoscimento da parte dei consumatori e delle autorità.